Ott 152015
 

Raccontare attesa, dolore e speranza. Una sfida culturale e psicosociale che ci siamo posti fin dal 2006. Questo video è frutto di un lavoro condiviso da quasi 200 famiglie italiane colpite da lutto perinatale, che hanno deciso di metterci la faccia. Di raccontare a se stessi e agli altri una parte della loro storia. Di rendere visibile, con dolcezza e rispetto, ciò che solitamente fa paura e viene nascosto. Il volto di chi c’era e poi non c’è stato più. Da quelle attese, da quei volti, da quell’amore, possiamo ripartire e attraversare il lutto.

Da queste facce possiamo imparare l’amore difficile.

Che è comunque amore.

Ott 012015
 

Return to Zero in ItalyIl film “Return to Zero” di Sean Hanish, è il primo lungometraggio americano ad affrontare la morte in utero e le sue conseguenze sulla coppia, sulla famiglia e sulla società.

L’opera in pochi mesi ha coinvolto ed entusiasmato migliaia di persone in tutto il mondo, è stata presentata a vari festival (ha aperto tra l’altro il Rome Independent Film Festival 2014) ed ha vinto numerosi premi in tutto il mondo (Emmy nomination, RIFF awards, Cinequest film festival).

Gli eventi narrati nel film sono ispirati alla vera storia del regista Sean e della moglie Kilye che hanno perso il figlio Norbert nel 2005: una coppia all’ultimo mese di gravidanza si prepara all’arrivo del suo primo figlio, che però purtroppo morirà in utero pochi giorni prima della nascita. Il film racconta i tentativi della coppia di reagire e di sopravvivere all’evento, e focalizza i passaggi chiave dell’elaborazione del lutto, i rischi cui si va incontro se non si riceve un adeguato sostegno, e soprattutto le difficoltà che la società e le persone in lutto hanno nel relazionarsi rispetto a questo evento. L’obiettivo del film è permettere una visione più realistica e profonda del lutto perinatale anche in chi non ne è direttamente coinvolto, al fine di cambiare il modo in cui comunemente le persone vedono la morte in utero e i suoi effetti sui genitori, le relazioni, le famiglie e l’intera comunità.Il cast è d’eccezione con attori del calibro di Alfred Molina, Paul Adelstein, e soprattutto Minnie Driver (nominata all’Oscar per ‘Will Hunting Genio ribelle‘, nonché a un Emmy e a un Golden Globe per la serie ‘The Riches‘), eccellente protagonista del film in un ruolo che ha definito uno dei più difficili da lei interpretati.

Return To Zero ha vinto nel 2014 il Satellite Award for Best Miniseries or Television Film e Sean Hanish, autore e regista, è stato nominato per il WGA Award per la sceneggiatura. Minnie Driver, per il ruolo della protagonista Maggie in Return to Zero, è stata nominata agli Emmy 2014 nella categoria Outstanding Lead Actress In A Miniseries Or A Movie nonché per un Satellite Award.

Il film è stato parzialmente prodotto e promosso anche grazie ad un contributo di CiaoLapo Onlus. Grazie agli accordi con il regista e la produzione, durante il mese di Ottobre in occasione del Pregnancy and Infant Loss Awareness Month, il film sarà proiettato a titolo gratuito per la cittadinanza in 10 città italiane, in un montaggio speciale del regista (director’s cut) in lingua originale con sottotitoli in italiano.

Sul sito di CiaoLapo la recensione di Return to Zero relativa alla prima europea del film.

Sull’Huffington Post un articolo su Return to Zero di Claudia Ravaldi.

CiaoLapo ha anche realizzato un gruppo moderato di sostegno e discussione su Facebook, per le persone che hanno visto il film e ne volessero discutere con altri genitori o operatori formati sul lutto perinatale.

In questa pagina potete trovare le date e le città in cui verrà proiettato ed i dettagli per contattare gli organizzatori locali dell’evento.

Continue reading »

Set 262015
 

L'anatra_locandinaQuella dell’incontro fra l’anatra e la morte è una storia dal finale inevitabile, ma inaspettatamente divertente e leggera. In fondo racconta una cosa semplice, e cioè che la morte ci accompagna fin da quando siamo in vita e che comprenderlo ci aiuta a non averne paura, a sentirci meno soli e magari anche a vivere più consciamente.
La strana e inaspettata amicizia fra l’anatra e la morte viene narrata in primo luogo attraverso un lin- guaggio coreografico, grazie ai corpi e le movenze, ma anche alle voci di Aldo Rendina e Federica Tardito. Un duetto teatrale stralunato, buffo e poetico che sul palco trova la sua ideale corrispondenza musicale nell’inusuale abbinamento fra fagotto e violoncello.

CiaoLapo Onlus vi invita a teatro!

L’associazione che opera nel campo della salute materno infantile e offre sostegno alle persone in lutto è da tempo impegnata a promuovere un corretto supporto ai bambini e alle famiglie colpite da eventi difficili. Poter riflettere su questi temi attraverso la musica, la danza e il teatro con linguaggio lieve e profondo insieme è un’occasione che vogliamo condividere con tutti voi.
Vi aspettiamo!

A Prato

Teatro Cicognini

Piazza del Collegio, 13, Prato PO

8 Ottobre ore 17:30, ingresso libero

Ulteriori informazioni

A Castel San Pietro Terme

Teatro del Cassero

Via Matteotti 1, Castel San Pietro Terme (BO)

11 Ottobre ore 16:00, ingresso libero

Ulteriori informazioni

Ago 242015
 

#ribbonoflove

#ribbonoflove

#ribbonoflove – Celebrate babyloss awareness 2015 with CiaoLapo

Vi avevo promesso una sorpresa per questo 15 Ottobre.

Abbiamo bisogno di tutte le mamme, le nonne e le zie speciali, da tutti i paesi del mondo (sono benvenuti come sempre anche i papà!!).
Vogliamo fare il fiocco rosa-azzurro (che è il simbolo dei nostri bambini e del nostro amore per loro) più grande del mondo.

Come vogliamo farlo?

Ogni mamma sceglierà un pezzo di stoffa rosa o azzurro, tonalità pastello o baby, grande 15 cm per 15 cm, su cui potrà stampare o scrivere (pennarello per stoffa e indelebile) o cucire o dipingere o ricamare il nome e qualche frase per il suo bambino. Sentitevi libere di decorare questo pezzetto come volete, lasciatevi ispirare dal vostro amore e dalla bellezza luminosa che lo circonda.
Attenzione: questi quadrati verranno assemblati dal 1 Ottobre, devono pertanto arrivare al nostro indirizzo di CiaoLapo entro quella data, per permetterci di cucire il fiocco d’amore con attenzione e precisione!
Buon lavoro a tutte!

Dove spedire:

Ciaolapo Onlus
via degli Abatoni 11/11
59100
Prato

Lug 012015
 

Con il patrocinio del

Anche quest’anno CiaoLapo Onlus organizza le celebrazioni del Babyloss Awareness Month, Ottobre 2015 in Italia con il patrocinio del Ministero della Salute, di Roma Capitale, della Federazione Nazionale dei Collegi delle Ostetriche, della Associazione Ostetrici e Ginecologi Ospedalieri Italiani e di circa 120 enti, associazioni e istituzioni nazionali.

 

Babyloss in Italia nel 2015

Ormai da nove anni CiaoLapo promuove la celebrazione del BabyLoss Awareness nel nostro paese. Ogni anno sempre più città sono coinvolte per l’iniziativa e grazie all’organizzazione di gruppi di genitori locali e/o associazioni collaboranti.

Quest’anno le associazioni che collaboreranno a vario titolo e in varie sedi con CiaoLapo per la realizzazione del Babyloss Awareness 2015 sono:

In questa pagina pubblichiamo un elenco delle città che ad oggi hanno aderito alla iniziativa per il 2015 (elenco e link ai programmi in continuo aggiornamento). Se la tua città o la tua associazione di riferimento non sono ancora nell’elenco e vuoi aiutarci a promuovere la consapevolezza sul lutto perinatale in Italia, scrivi pure una email a info@ciaolapo.it per proporre di organizzare con noi o avere altre informazioni.
Continue reading »